HOME      CHI SONO  

  

sito ufficiale di

Riccardo Bellandi

autore e saggista

Descrizione immagine
Descrizione immagine

Riccardo Bellandi

Lo spettro greco. Una spy story della Guerra fredda al Confine orientale italiano.

Youcanprint, 2015

pagine: 288

VERSIONE CARTACEA - ISBN: 978-88-93069-17-5; prezzo: 15,00 €
VERSIONE DIGITALE - ISBN: 978-88-91149-13-8; prezzo: 2,00 €

personaggi storici del romanzo

italiani


Descrizione immagine

Pietro Nenni (1891-1980),

dirigente socialista, segretario del Partito Socialista di Unità Proletaria nel 1946, e ministro degli Eteri del II Governo De Gasperi dall’ottobre ’46 al gennaio ’47.

altro

Massimo Girotti (1918-2003)

sportivo e attore italiano, divo del cinema e sex simbol maschile negli anni '40.

altro

Descrizione immagine
Descrizione immagine

Natalino Otto (1912-1969),

nome d'arte di Natale Codognotto, cantante e produttore discografico italiano, iniziatore del genere swing nell’Italia del dopoguerra.

altro

Mario Roatta (1887-1968)

generale italiano, dal 1934 al 1939 capo del SIM, nel 1942 comandante della II armata, le forze di occupazione italiane nei Balcani. Nel 1944, accusato per crimini commessi prima e durante la guerra, è arrestato, ma nel marzo 1945 – complici gli angloamericani, il Vaticano e vari esponenti delle istituzioni italiane – fugge in Spagna.

altro

Descrizione immagine
Descrizione immagine

Palmiro Togliatti (1893-1964),

dirigente comunista, segretario del Partito comunista dal ’27 alla morte, ministro della Giustizia del I Governo De Gasperi dal giugno ’45 al luglio ’46.

altro

Alcide De Gasperi (1881-1954),

dirigente del Partito Popolare e quindi della Democrazia Cristiana di cui è segretario

dal luglio ’44 al settembre ’46, Presidente del Consiglio dei Ministri dal ’45 al ’53.

altro

Descrizione immagine


jugoslavi

Descrizione immagine

Edvard Kardelj (Slovenia, 1910-1979),

dirigente comunista, comandante partigiano, nel 1946 vicepresidente della Repubblica Federale Popolare Jugoslava e capo delegazione nella trattative per la Conferenza di Pace.

altro

Boris Kidrič (Slovenia, 1912-1953),

dirigente comunista, comandante partigiano e commissario politico.

Nel 1946 è presidente della Slovenia.

altro

Descrizione immagine
Descrizione immagine

Ivan Maček (Slovenia, 1908-1993),

dirigente comunista, partigiano e commissario politico.

Nel 1946 ministro degli interni, capo della polizia politica e vice-presidente della Slovenia.

altro

Mitja Ribičič (Slovenia, 1919-2013),

partigiano comunista e commissario politico.

Nel 1946 è assistente del ministro dell’interno e vicecapo della polizia politica slovena.

Nel 2006 è processato in Slovenia per i massacri compiuti dal regime comunista

dopo la guerra e assolto per mancanza di prove.

altro

Descrizione immagine
Descrizione immagine

Josip Broz “Tito” (Croazia, 1892-1980),

rivoluzionario e dirigente comunista, comandante dell’Esercito popolare di liberazione jugoslavo, primo ministro della Repubblica popolare federativa jugoslava dall’autunno ‘45.

altro

Aleksandar Ranković (Croazia, 1909-1983),

dirigente comunista, comandante partigiano e commissario politico.

Nel 1946 è ministro dell’Interno della Repubblica Federale Popolare Jugoslava

e capo della polizia politica (OZNA/UBDA).

altro

Descrizione immagine
Descrizione immagine

Ante Pavelić (Croazia, 1889-1959),

politico croato, fondatore del movimento fascista Ustascia, leader dello Stato indipendente di Croazia dal ‘41 al ‘45. Dopo la fine della guerra riesce a fuggire in Sud America grazie all'aiuto del Vaticano.

altro

Momčilo Đujić (Dalmazia, 1907-1999),

politico e militare serbo, leader cetnico della Dalmazia settentrionale,

collaborò prima con le forze di occupazione italiane, quindi tedesche,

contro i partigiani comunisti di Tito dal ’41 al ’45.

altro

Descrizione immagine
Descrizione immagine

Draža Mihailović (Serbia, 1893-1946),

ufficiale dell’esercito jugoslavo, dopo l’invasione dell’Asse (aprile ’41), divenne capo dei cetnici, il movimento di resistenza dei nazionalisti serbi filomonarchici.

altro




statunitensi




Descrizione immagine

James J. Angleton (1917- 1987),

agente segreto, con il grado di maggiore dell’Esercito è il capo dell’Ufficio opera-zioni speciali per l’Italia dal ’45 al ’47.

altro

Dean G. Acheson (1893-1971),

politico e avvocato, sot-tosegretario del Dipartimento di Stato dal ’45 al ’49,

segretario dal ’49 al ’53.

altro

Descrizione immagine
Descrizione immagine

Walter C. Dowling (1905-1977),

Vice-Capo della Divi-sione Affari dell’Europa Meridionale del Dipartimento di Stato dal ‘45 al ‘47.

altro

John C. H. Lee (1887-1958),

generale dell’esercito, comandante supremo del teatro operativo del Mediterraneo dal ’45 al ’47.

altro

Descrizione immagine
Descrizione immagine

Bryant E. Moore (1894-1951),

generale dell’esercito americano, dal novembre ’45 al settembre ’47 comanda la 88° divisione di fanteria Blue Devils di presidio a Gorizia e nella parte nord della "Zona A" del Governo militare alleato della Venezia Giulia.

altro

James C. Dunn (1890-1979),

ambasciatore in Italia dal ‘46 al ’52, quindi in Francia, Spagna e Brasile.

altro

Descrizione immagine
Descrizione immagine

Ellery W. Stone (1894-1981),

ingegnere delle telecomunicazioni, ammiraglio, capo della Commissione Alleata di controllo per l’Italia dal ’44 al ’47.

altro

Robert P. Patterson (1891-1952),

giudice e avvocato, se-gretario del Dipartimento della Guerra dal ‘45 al ’47.

altro

Descrizione immagine
Descrizione immagine

Harry S. Truman (1884-1972),

presidente degli Stati Uniti d’America dall’aprile 1945 al gennaio 1953.

altro

Hoyt Vandenberg (1899-1954),

generale dell’Us Air Force, direttore del CIG (Central Intelligence Group),

i servizi segreti degli Stati Uniti, dal 1946 al 1947.

altro

Descrizione immagine