Riccardo Bellandi 

ENRICO MATTEI DEVE MORIRE

Lecce, 2019

pagine: 386

copertina di Andrea Castellani  

VERSIONE CARTACEA

caratteristiche: br, 13x20 

ISBN: 978-8831629-73-7 / prezzo: 17,00 €

VERSIONE DIGITALE

ISBN: 978-88-31634-32-8 / prezzo: 1,99 €



Recensioni e commenti


Andrea Peruta, Facebook, 27 agosto 2019

"Molto avvincente, complimenti... l’ho divorato in due giorni."


Andrea Peruta, Amazon, 29 agosto 2019

"Entusiasmante. Nuova spy-story con protagonista Aldo Ganz, già in Lo spetto greco, che torna con una nuova avventura ambientata, questa volta, nell'Italia del miracolo economico e che vede la presenza di uno dei fautori del boom economico, come si intuisce dal titolo. Romanzo avvincente, ricco di colpi di scena, assolutamente da leggere, anzi da divorare. "

[voto: 5/5]


Mauro Manzin, Facebook, 15 settembre 2019

"Bellissimo libro!"


Rossella Rampazzo, Amazon, 22 settembre 2019

"Molto piacevole e coinvolgente, ben calato nella realtà storico politica degli anni di cui narra. Aldo Ganz cosi come nello 'Spettro Greco' si rivela ancora un personaggio affascinante!"

[voto: 5/5]


Franc56, Amazon, 23 settembre 2019

"Avvincente. Si tratta del secondo capitolo delle vicende del protagonista, la storia è avvincente e ben inserita nel momento storico cui si svolge."

[voto: 5/5]


Daniele Cambiasso, Amazon, 30 settembre 2019

"Mistero italiani e spy di qualità. Torna Aldo Ganz e indaga nientemeno che sui misteri che circondano Mattei. Romanzo avvincente, ben scritto e ottimamente documentato, con eccellenti scene d'azione e scenari storici perfettamente ricostruiti. Questo è un personaggio che ha ancora tanto da raccontarci... Consigliatissimo."

[voto: 5/5]


(Giovanni) Gianni Marizza, Facebook, 2 ottobre 2019

"Gran bel libro che ho appena finito di leggere. È l’ultimo nato di Riccardo Bellandi, autore di altri interessanti romanzi storici come “I signori dell’Appennino” e “Lo spettro greco”.
Coinvolgente e appassionante, è ambientato nella primavera del 1962, epoca di massima espansione per l’ENI di Enrico Mattei, che qualcuno vuole morto dato che la penetrazione dell’ENI in Nordafrica conviene molto all’Italia ma è contraria agli interessi economici di… qualcun altro.
Vari servizi segreti, associazioni terroristiche e partiti politici sono coinvolti nel complotto: quelli italiani (SIFAR), statunitensi (CIA), sovietici (KGB), francesi (SDECE), la DC e il PCI, l’OAS che si oppone all’indipendenza algerina…
La storia, molto ben documentata, si sviluppa fra imprevisti e colpi di scena mozzafiato, fino all’epilogo che lascio alla vostra lettura."


Flavio Babini, Facebook, 6 ottobre 2019

"In questi giorni ho iniziato a leggere il romanzo su Enrico Mattei dell'amico Riccardo Bellandi. È proprio bello, lo consiglio a tutti."


Riccardo, Amazon, 12 ottobre 2019
"Ancora una bella prova di questo scrittore.

La storia recente, romanzata, ma ben scritta!!!!"
[voto: 4/5]

Bambi, Amazon, 14 ottobre 2019
"Thriller storico tra fantasia e realtà.
Ci sono momenti e fatti della nostra storia, il caso Mattei, la scmparsa di Ettore Majorana tanto per citarne alcuni, che sono tuttora avvolti nel mistero. A mio avviso è geniale l'idea di cercare di costruire attorno a questi personaggi amati odiati invidiati lo scenario che rende attuale la storia altrimenti sconosciuta. Possiamo considerarlo romanzo storico, così come è stato per l'opera precedente di Riccardo Bellandi "Lo spettro greco". Perchè attraverso una incredibile attività di ricerca e ricostruzione storica ha reso non soltanto veritiera una storia immaginaria, ma tracciato un ritratto preciso della società di quegli anni, ovviamente sconosciuta alle nuove generazioni."

[voto: 5/5]